Interventi di repressione abusivismo commerciale via Nazionale

UPVAD da anni suggerisce la più semplice delle “ricette” per scoraggiare quelle forme di abusivismo commerciale che si concentrano nei siti caratterizzati da flussi continuati di traffico pedonale: e cioè organizzare lo stazionamento in loco di una semplice pattuglia di agenti della Polizia Locale, secondo un arco orario il più possibile esteso. Che questo possa essere un ottimo antidoto al fenomeno, ci viene ora confermato dal fatto che questa procedura è stata attuata per un'altra delle vie più interessate dall'abusivismo, e cioè via Nazionale. La scelta di presidiare il sito ha infatti consentito negli ultimi giorni di scoraggiare la presenza degli ambulanti irregolari, soliti esercitare l'attività abusiva secondo modalità di vendita peraltro vietate nel Centro storico ai sensi dell'ordinanza sindacale n. 8 del 2011. Plaudiamo dunque al Comando di Polizia Locale “Trevi” e alla preziosa opera dei suoi agenti, che monitorando stabilmente i marciapiedi di via Nazionale hanno fatto da prezioso deterrente, tale da non consentire l'insediamento di quelle bancarelle d'ogni tipo che, sino all'altra settimana, deturpavano lo scenario di una delle arterie della capitale più dedicate allo shopping dei turisti e degli stessi cittadini romani. Nel contempo UPVAD si auspica che analogo approccio al problema sia esteso in quelle altre zone, dove purtroppo l'ambulantato esercitato in forma palesemente irregolare la fa da padrone, generando diffuso degrado e danneggiando, sotto forma di sleale concorrenza commerciale, oltre che i negozi, anche gli stessi ambulanti autorizzati, questi ultimi, nell'immaginario collettivo, troppo spesso equiparati a coloro che non rispettano le regole.

News precedenteElenco delle lettere
Prossima newsSomministrazione