Abusivismo commerciale viale Regina Elena

Oggi il solito quotidiano romano riporta lo sfogo del Direttore generale del Policlinico Umberto I° circa la situazione di degrado lamentata a causa delle bancarelle che affollano gli spazi limitrofi agli accessi all'ospedale, quelli situati in viale Regina Elena. Una denuncia generalizzata e che, come sempre avviene, prende di mira chi esercita l'attività di commercio ambulante senza specificare se sia autorizzato o meno.

E' una storia che si ripete ciclicamente ma che, nel caso specifico, non si affronta con le misure straordinarie che si vorrebbe fossero prese. Infatti, almeno il doppio dello spazio antistante gli ingressi di viale Regina Elena viene occupato da cittadini immigrati che non fanno parte degli operatori “autorizzati”, i quali sono i primi che vorrebbero fossero veramente presi provvedimenti straordinari per scoraggiare il fenomeno.

Ma davanti al Policlinico, così come in piazzale Flaminio, altra situazione “bollente” in essere nello stesso Municipio II°, l'unica via d'uscita, più volte indicata da questa Associazioni di categoria, sarebbe quella di garantire la presenza assidua dei vigili della Polizia Locale, per scoraggiare specie l'allestimento precario di strutture di vendita che gli abusivi ancor oggi riescono a montare, nonostante anni fa furono realizzati elementi di arredo urbano che in qualche modo avrebbero dovuto impedire la proditoria occupazione.

Come per la analoga, almeno in certi versi, situazione di piazzale Flaminio, questa Associazione rilancia la richiesta di convocare una riunione con tutti i soggetti interessati alla questione, nell'ambito della quale chiedere espressamente alle rappresentanze di categoria di concertare, assieme agli uffici deputati, tutte le forme di autocontrollo necessarie per addivenire quanto più possibile al ritorno della legalità. Altre strade per risolvere l'annosa situazione non ce ne sono, salvo non si voglia addossarne la colpa solo a chi esercita l'attività dentro le regole ed è costretto a subire reiterate accuse qualunquistiche d'ogni tipo.

News precedenteSomministrazione
Prossima newsFinanziamenti europei per Roma capitale